Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaClassica · 2 mesi fa

Pianoforte con pochissima dinamica?

È normale che sul mio pianoforte verticale non riesco a fare dei piano? Ovvero mi sembra che suoni solamente da mezzoforte in su...poi però quando mi capita di suonare ai concerti sui pianoforti a coda e tutta un altra cosa,è molto piu facile fare le dinamiche lí.. Non potendo permettermi un pianoforte a coda mi penalizza studiare sul verticale che mi permette pochissima dinamica?

4 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    2 mesi fa

    Caro/a, guarda il lato positivo, tutto gioca a tuo favore.

    Meccanicamente è impossibile che un Pianoforte non possa suonare sfiorando le corde anzi, premendo molto lentamente il tasto puoi tranquillamente spingere in avanti i martelli senza dar loro la spinta necessaria ad arrivare alle corde ; questo significa che non solo, premendo con delicatezza, puoi suonare pianissimo, ma puoi letteralmente "non suonare".

    Ora è tutto nelle "tue mani" (ancora alla lettera), sai bene che i Pianoforti a coda hanno una meccanica che offre possibilità di controllo nettamente superiori ad un verticale tuttavia, se imparerai a controllare un verticale, sul coda farai scintille.

    Un consiglio che posso darti è il seguente: spesso appoggiando le mani e suonando ci "illudiamo" che la nostra dinamica corrisponda ad un mezzo forte circa, ma ogni Pianoforte ha una risposta differente e molto probabilmente il tuo mezzo forte corrisponde a un semplice piano, quindi, tentando di alleggerire ulteriormente il tocco non ne hai più.

    Fa' questo: da' due smanassate (smanassate=manate pesanti) sulla tastiera e cerca il "forte" del tuo strumento , da quello ricaverai il mezzo forte che , spesso , è più sonoro.

    Morale: ricava la dinamica dallo strumento stesso e non dalle tue mani ; con il tempo sarà tutto più naturale.

    Altri motivi che causano questi problemi: forse non stai appoggiando il peso delle tue braccia sulla tastiera con naturalezza ; la rigidità delle spalle ti fa sostenere il peso delle braccia e ti ritroverai a gestire le dinamiche più con dita e mani che con braccia .. questo compromette il giusto appoggio necessario e riduce la gamma dinamica a disposizione.

    Direi ch'è sufficiente, magari hai smesso di leggere dopo 5 righe .. bye.

  • Il pianoforte a mezza coda, grazie alle sue caratteristiche di costruzione, permette una gamma dinamica, timbrica e un'articolazione maggiore rispetto al pianoforte verticale, è normale ed è la ragione per cui, nei grandi concerti, si usa sempre il pianoforte a coda. 

    Il pianoforte a muro va benissimo per studiare 

  • gly
    Lv 4
    2 mesi fa

    E ti credo!!! 

    Il pianoforte a coda è  MERAVIGLIOSO. 

    Ma a meno che tu non sia la nipote di Davy Crockett dubito che tu abbia spazio e soldi per permettertelo. 

    Pure io ho un surrogato cinese di una tastiera portatile con 88 tasti ma non fa i miracoli del pianoforte. 

    Non riesce a tenere il tempo. Dopo 2/4 il suono cessa anche se il tasto rimane schiacciato e poi nella sesta e nella settima ottava è completamente stonata. I suoni acuti sono molto fastidiosi.

    Ma ve beh, ci si accontenta.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Si chiama qualità, la differenza di qualità e di prezzo è tutta in quelli che sembrano dettagli ma dettagli non sono

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.