Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 2 mesi fa

Come si 'stampavano' i libri nell'Antichità?

Aggiornamento:

@Sdruballepere lol, intendo quando non c'erano nemmeno le macchine per scrivere. 

Aggiornamento 2:

Quando nom c'era neanche il ciclostile..

Aggiornamento 3:

@Paolo Monaci* 😅

Aggiornamento 4:

@gly giusto, hai ragione, ma con "Antichità" io non intendevo solo il periodo in cui c'era, per esempio, la civiltà romana. Ma anche periodi molto più avanti come il Medioevo. 

9 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    L’invenzione della stampa a caratteri mobili avvenne in Germania, ad opera di Johann Gutenberg di Magonza. In società con un banchiere ed un amanuense egli stampò nel 1454-55 una Bibbia latina in circa 200 copie. Realizzate in parte su pergamena e impreziosite da raffinate miniature, risultano all’apparenza molto simili ad un libro manoscritto.In generale, tutta la produzione libraria iniziale richiamava gli esemplari manoscritti, nel formato, nella scrittura e nei testi che veicolavano.

    Dalla Germania la stampa si diffonde rapidamente anche in Italia, dove il primo libro è impresso a Subiaco nel 1465.

    Nel 1469 fu stampato il primo libro a Venezia, che nel giro di pochi decenni divenne il più importante centro tipografico europeo.

    Si aprì così la stagione dei grandi stampatori umanisti, studiosi e intellettuali essi stessi. Uno tra i più noti fu Aldo Manuzio, celebre per le sue edizioni veneziane di classici greci e latini.

    A Venezia, città a vocazione commerciale, alcune grandi famiglie di tipografi si specializzarono poi nella produzione in volgare (come i Giolito), altre crearono una rete di esportazione del libro a livello europeo (come i Giunti, attivi anche a Firenze). Il Cinquecento, secolo d’oro per la stampa veneziana, si chiuse però con i pesanti effetti della Controriforma. Infatti, in Italia e nei paesi cattolici la censura colpì sia l’eterodossia che il libro di scienza e in genere l’editoria in volgare. Nel Seicento altre città dominarono il mercato europeo del libro: Lione e Anversa, poi Amsterdam e Ginevra.

    Il Settecento segna una ripresa diffusa della stampa. Il panorama editoriale italiano, comunque ridimensionato rispetto al passato, tende a rinnovarsi.

    A Venezia si affermano editori quali Baglioni, Pasquali, Albrizzi e molti altri, che iniziano però a subire la concorrenza di stampatori della Terraferma.

    Fra questi il caso dei Remondini è il più eclatante, per le dimensioni dell’impresa tipografica e per la rete commerciale che riescono ad attivare.

  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    IL CENTO PER CENTO DEI LIBRI ERANO TRASCRITTI A MANO DAI FRATI AMANUENSI................!!!!!!!!!!!!

  • 2 mesi fa

    Nell'Antichità e nel Medioevo i libri venivano trascritti manualmente da copisti pagati per questo lavoro. Il testo dell'autore veniva dettato ad alta voce, e gli scribi procedevano a trascriverlo su fogli di papiro o di pergamena, in modo da riprodurlo in tante copie. Ovviamente la possibilità di errori era elevata, perché nell'Antichità non esistevano segni di interpunzione e si scriveva in maiuscola e con la scriptio continua, cioè senza spazi di separazione fra le parole. L'inchiostro era a base di nerofumo, ferro, noce di galla e altri ingredienti. Intorno al II secolo d.C. si ebbe il passaggio dal rotolo di papiro (volumen) al codice di pergamena (codex), per motivi di praticità, e successivamente si adottò la minuscola corsiva al posto della maiuscola onciale. Durante il Medioevo latino, i copisti furono soprattutto monaci amanuensi che realizzavano le loro opere negli scriptoria dei vari monasteri italici, gallici, ispanici, germanici. Nel Tardo Medioevo si adottò la tecnica della xilografia (incisione su legno) per imprimere testi e immagini su carta.  

  • 2 mesi fa

    Con Windows 95 e il ciclostile!

    Aggiorna: ah, intende prima di Windows 95? No, non credo che a quel tempo esistessero libri. Anche perché, se non erro, il libro fu scoperto nel 1996 dal duca Herbert von Zeppelin, durante una battuta di caccia. E la battuta, sempre se non ricordo male, era questa: un cacciatore entra in un caffè... splash!

    Buona serata!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    Con gli incunabula, e prima gli ammanuensi.

  • 2 mesi fa

    C’erano gli amanuensi fra le tante forme di scrittura

  • 2 mesi fa

    Inizialmente era trascritti a mano da questi monaci che venivano chiamati Amanuensi. Dopo si arrivò alle prime tecniche di stampa dove la parte di testo veniva realizzata con la stampa a caratteri mobili, cioè si allineavano tutti i caratteri singolarmente in modo da creare tutto il testo, poi venivano inchiostrati e stampanti con l'uso di una pressa. Questa tecnica permetteva di stampare più copie di un libro e il primo testo che fu stampato con questa tecnica fu la Bibbia. 

    Mentre le illustrazioni prima venivano realizzate in xilografia, ovvero una tecnica di incisione su legno, mentre dopo venne sostituita con la calcografia che è realizzata su matrici di rame o zinco

  • ?
    Lv 4
    2 mesi fa

    Nell'antichità NON esistevano i libri.

    Non lo sapevi?

    Si scriveva sulle pergamene.

    Erano fogli molto lunghi arrotolati a cilindro provenienti dalla pancia delle pecore.

    Si usava un penna d'oca e l'inchiostro che veniva dalle seppie.

    Tutto era scritto  a mano dai monaci amanuensi ma i cinesi importarono in Europa, durante il medioevo, una tecnica particolare consistente nei caratteri mobili a cui Gutemberg fu ispirato per l'invenzione della stampa moderna.

    Solo dopo  l'invenzione della stampa nacque il concetto di libro come lo conosciamo noi oggi.

  • 2 mesi fa

    Scrivevano a mano

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.