Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 5 giorni fa

perché in italia si commettono troppi femminicidi?

bisogna tutelare le donne. Che soluzioni prendere?

59 risposte

Classificazione
  • 4 giorni fa

    Io partirei facendo sparire il concetto di femminicidio, giusto per cominciare.

    La violenza è nociva in tutte le sue forme, non ha sesso e non ha razza.

    Impariamo a tutelare le prossime generazioni dall'apprendimento di pattern violenti e nocivi a prescindere da sesso, razza, età e situazione.

    Affrontare "la questione del femminicidio tutelando le donne" è un po' come sopprimere la propria carenza scolastica leggendo Cosmopolitan.

    Buona serata.

  • Anonimo
    4 giorni fa

    io sono donna e non voglio essere tutelata non sono una specie protetta

    parlare di tutela è come dire che siamo inferiori xè siamo donne

    vorrei essere trattata come persona al di là del mio genere di appartenenza e questo vale anche per gli uomini

    certamente gli squallidi stereotipi che ci sono ancora sono da abbattere ma non a favore di una maggiore tutela verso le donne quanto per l'abbattimento degli stereotipi e dei pregiudizi di genere per tutti

  • 5 giorni fa

    ti posso assicurare che per quanti femminicidi ci siano, ci sono altrettanti uomini mariti, compagni, conviventi, fidanzati, amanti che muoiono in silenzio

  • Anonimo
    5 giorni fa

    Non è che avvengono più femminicidi in Italia, è che in Italia tutti i delitti finiscono sui media e se ne parla tanto, si trovano articoli sui giornali e nel web, e li si chiamano femminicidi quando in molte altre parti del mondo vengono ancora chiamati omicidi senza specificare il genere della vittima.

    Ho viaggiato in parie parti del mondo e quando per qualche tempo ho vissuto in Egitto, ho saputo per via di amicizie di molti casi di delitti in famiglia sia di donne che di ragazzini eliminati direttamente dai famigliari perché scoperti essere omosessuali, ma di questi innumerevoli delitti non arriva mai traccia né sui giornali né sul web.

    Nei paesi di civiltà inferiore come quelli musulmani, così come nei paesi rimasti cristiani fondamentalisti come quelli latinoamericani, soprattutto negli ambienti rurali, è normale che vengano uccise di continuo tantissime donne così come tanti omosessuali.  Questa "normalità" vi è anche negli ambienti rurali dell'India e della Cina.

    Negli ambienti ONU gira l'ipotesi che ogni anno vengano soppresse nel mondo alcune decine di milioni di donne per la sola ragione che sono donne e come tali sono l'ultima ruota del carro nel loro ambiente.

    Queste decine di milioni di vittime costituiscono un femminicidio mondiale continuo di massa a cui vanno aggiunte almeno duecento milioni di donne mutilate da barbare usanze retaggio di antiche superstizioni assorbite e fatte proprie anche dall'islam.

    Davanti a questo massacro di massa impallidiscono i meno di mille casi annui di femminicidi italiani che pur eventi dolorosi non costituiscono un fatto così eccezionale come molti credono.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 giorni fa

    L'Italia è uno dei paesi al mondo dove si commette il numero più basso di cosiddetti femminicidi al mondo e il trend è in caduta libera da decenni.

    Meglio che ti informi attraverso i dati statistici, che sono incontestabili, a differenza dei media, che possono dare peso a un fenomeno piuttosto che a un altro per interesse politico o editoriale.

    Comunque per limitare quel genere di omicidi sarebbe necessaria innanzitutto l'educazione...e poi un sistema giudiziario che tuteli anche l'uomo a seguito di un divorzio, dato che molti cosiddetti femminicidi sono commessi non per gelosia, ma per rivalsa contro la ex, che dopo il divorzio si porta via, nella quasi totalità dei casi, figli e casa, mentre l'uomo diventa di fatto un bancomat. Questa condizione, che genera odio e sete di vendetta, in taluni casi sfocia in persecuzioni, minacce e infine omicidi. Negare il problema è da ipocriti.

  • JC
    Lv 5
    4 giorni fa

    non c'è nessuna emergenza,apri gli occhi rimbambito

  • 5 giorni fa

    Sono le donne che dovrebbero pima di tutto tutelare sé stesse, scegliendo gli uomini con criteri sani e facendo ricorso alle Autorità, prima di essere ammazzate.

    Ma anche le Autorità hanno l'obbligo di intervenire rapidamente e decisamente nei casi segnalati.

    Qui su questo sito si leggono domande (a volte anche risposte) vicine all'idea del femminicidio, ma la Direzione di Answers non interviene. 

    Eppure i personaggi sono noti da anni.

  • Anonimo
    3 giorni fa

    Le donne sono troppo tutelate in Italia.... il problema semmai sta nel fatto che quando una relazione finisce in Italia l’uomo la prende sempre e comunque in .cu...lo... .

    Basta con queste domande superficiali....

  • Anonimo
    5 giorni fa

    Ma la mia domanda sarebbe un'altra... perché in Italia continuano a parlare di ste femminicidi? Ho letto che nel 2020 di donne ne hanno uccise 80, da come ne parlano sembrava fosse chissà che sterminio, con tutti gli uomini che muoiono sul lavoro 1156 nel 2019 e penso che la magg siano uomini, fanno lavori pericolosi... Boh io non capisco perché tutto questo vittimismo da parte di alcune donne e io sono una donna...

  • Anonimo
    4 giorni fa

    Parti dalle premesse sbagliate.

    Purtroppo, contrariamente a quanto si pensa, il femminicidio avviene maggiormente nei PAESI DEL NORD.

    Sono quei paesi dove teoricamente esiste un'uguaglianza di genere, ma paradossalmente avvengono MOLTI più femminicidi (consiglio altamente di consultare i dati istat per comprendere che l'Italia, malgrado si parli molto di femminicidio, è ben sotto la media europea per quanto riguarda il numero dei femminicidi).

    Tutto questo viene chiamato il PARADOSSO NORDICO (consiglio di leggere articoli importanti che trattano di questo tema).

    Non fatevi influenzare troppo dai media.

    Detto questo , il femminicidio può avere diverse cause sociologiche e psicologiche . Sovente il femminicida ha un basso livello di istruzione ed è cresciuto con la convinzione che la donna debba avere un ruolo subalterno all'uomo.

    Può aver assisto, durante l'infanzia, a scene simili in famiglia e di conseguenza può aver interiorizzato dinamiche di rapporti disfunzionali.

    Subentrano molte altre cause, ma sarebbe ben difficile argomentare.

    Il PARADOSSO NORDICO è segno che non stiamo applicando le soluzioni disfunzionali  al problema.

    Sono diverse le teorie che spiegano il perché si assiste a questo paradosso nei paesi del nord. Consiglio di informarsi e di smettere di pensare che il problema riguardi specialmente l'Italia.

    Se paragoniamo la situazione italiana a quella dei paesi che teoricamente sono più paritari, potremo scoprire che in Italia la situazione è meno tragica di quanto le persone in generale credono.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.