Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

consiglio psicologico?

sinceramente non so cosa fare o come comportarmi, è da un po’ di tempo che soffro di ansia e attacchi di panico, poi nell’ultimo periodo mi sento anche un po’ depressa, mi sto allontanando dalle mie poche amicizie,non sento più la voglia di fare nulla, l’unica cosa che farei è stare nel mio letto con le luci spente rannicchiata sotto le coperte, anche il solo pensare di dovermi alzare per fare cose ‘normali’ e che ho sempre fatto, come molto semplicemente andare a scuola, mi provoca un senso di disagio, ormai pure il pensiero di dover spegnere le luci per andare a dormire mi fa sentire in ansia (anche perché poi prima di riuscire ad addormentarmi mi ci vogliono ore, nelle quali vado in overthinking), penso spesso che se mi facessi del male mi sentirei meglio (un po di tempo fa lo feci, solo una volta, per un fatto che mi stava causando molto dolore e devo ammettere che mi fece sentire un po’ meglio, ma non voglio entrare in quel circolo vizioso) ho provato a parlare con mia madre, solo dell’ansia ma mi sembra quasi che non mi creda o che sottovaluti quello che sto provando, è bastata qualche settimana e già ha iniziato a dare per scontato che stia bene, quando è tutto il contrario e ho paura di parlargliene ancora, sento di aver bisogno di un aiuto psicologico, una volta sono andata a fare una seduta da uno psicologo e mia madre (che era stata convinta a portarmi da mia zia) subito dopo che avevo finito mi disse ‘direi che non ne hai bisogno’, quindi ho paura di parlargliene.

2 risposte

Classificazione
  • Masaki
    Lv 6
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Ti capisco...

    Anch'io se potessi starei in eterno in camera mia, a dormire o a cazzeggiare su internet. Perchè consapevole della m3rd4 che mi aspetta la fuori se m'azzardo a uscire di casa.

    Ma è proprio questo il punto. La verità è che abbiamo fallito così tanto, siamo stati delusi così tante volte da noi stessi, che si è formata in noi la convinzione che ogni cosa che faremo, andrà male.

    Bisogna trovare un motivo per ritrovare la fiducia in noi stessi. 

    Purtroppo è molto complicato.

    Non so proprio bene che dirti perchè non c'è una soluzione che funzioni per tutti.

    L'unica cosa secondo me sarebbe prenderti una pausa da tutto.

    Fai solo quello che devi. Non preoccuparti per il resto, perchè quando si sta male è ovvio che si sbaglia. Non puoi riuscire in qualcosa quando stai male. Sarebbe come chiedere a uno che ha corso per 100km di correre più veloce.

    Riposa il più possibile. E trova uno sfogo se puoi.

    Quando starai meglio, riuscirai a pensare con più chiarezza.

    Quando sarà così, pensa a ciò che vuoi dalla vita, trova un tuo obbiettivo. Che può essere anche il semplice poter vivere in tranquillità.

    Pensa a un modo per arrivarci e fai del tuo meglio ogni giorno per raggiungere i tuoi obbiettivi.

    Mi dispiace che tua mamma non ti voglia lasciare dallo psicologo.

    A scuola non offrono uno sportello di ascolto? Non c'è lo psicologo che ogni volta a inizio anno viene in classe e vi dice ecco c'è questo servizio, per chi vuole mi contatti ecc?

    Così almeno non dovresti chiedere a nessuno se non allo psicologo.

    Se no ci sono i consultori pubblici. Cerca su google e telefona. E' difficile riuscire a esprimersi per telefono, lo so. Però loro ti capiranno e ti daranno una mano.

    Nei consultori in genere offrono un po' di incontri gratis. Sempre con lo psicologo intendo.

    Per il resto che dire... Buona fortuna. Non perderti d'animo e cerca di fare del tuo meglio per far andare bene le cose. E se ora non riesci non fa nulla. Riposa.

    E magari cerca di capire quali pensieri ti portano agli attacchi di panico. E cerca di darti una risposta, una tua interpretazione a quei pensieri. Perchè se ti creano tutta quell'ansia è perchè sai che non ci sia una soluzione. Trovala 

  • 1 mese fa

    ansia e attacchi di panico, sono emozioni letali irrazionali; quindi l'0 unico consiglio è quello di cominciare a mutare le tue ansie in semplici preoccupazioni, che restano emozioni negative, ma sane perché ti permettono  di avere comportamenti razionali

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.