Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 2 mesi fa

HELP VERSIONE DI LATINO?

Dum cenam hospitibus apponit, caupo cum iis sermonem conferre incipit quaerens num Graeci an Romani sint; cum Tiberius respondeat se et filium Romanos esse: “Peto venia, non bene latine dicĕre valeo! - inquit caupo - Mater meă Syriacă erat et pater Thracius … si illus quem novi erat: pater semper incertus est! Nonne ita dicitis?”. Deinde, subsellium ad mensam apponens, pergit: “Nomen meus est Euxinos et nunc vobis narrabo clara historia. Narrant olim clarus Alexandrum Magnum ad urbem nostram pulcherrimam pervenisse: aestas erat, cuius calor Ciliciam accendit magis quam alia ora, et dies fervidissimus erat. Dicunt regem corpus calidum abluĕre voluisse et in flumine frigidissimo intravisse, sed, postquam subito artus rigēre et vultus pallidus fieri coeperant, ab amicis flentibus in tabernaculum ductus esse: putabant enim regem in flore aetatis a vitā raptus esse. Sed paulatim redivit animus et rex oculos levavit et amicos cognovit. Erat forte eo tempore in castra Philippus medicus, fidelissimus regi…”. “Euxine, loquax vir! – clamat uxor - Hospites cenam expectant! Si verba venderes, ditissimă essem”.  

1 risposta

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Mentre mette in tavola la cena per gli ospiti, l'oste inizia a intavolare una conversazione con loro chiedendo se siano Greci o Romani; allorché Tiberio risponde che lui e il figlio sono Romani, l'oste ribatte: "Chiedo scusa, non sono capace di parlare bene in latino! Mia madre era Siriaca e mio padre Trace... se era quello che conobbi: il padre è sempre incerto! Non dite così?". Poi, accostando alla tavola uno sgabello, aggiunge: "Il mio nome è Euxino e ora vi racconterò una famosa storia. Narrano che un giorno il famoso Alessandro Magno sia giunto presso le nostra bellissima città: era estate, il cui calore avvampa la Cilicia più di altre contrade, e il giorno era assai rovente. Dicono che il re abbia voluto bagnare il corpo accaldato e sia entrato nel fiume freddissimo, ma, dopo che all'improvviso gli arti cominciarono a irrigidirsi e il volto a diventare pallido, sia stato condotto dagli amici piangenti nella tenda: credevano infatti che il re fosse stato rapito dalla vita nel fiore dell'età. Ma a poco a poco ritornò la coscienza e il re alzò lo sguardo e riconobbe i suoi amici. Si trovava per caso in quel periodo nell'accampamento il medico Filippo, fedelissimo al re...". "Euxino, (uomo) chiacchierone! - grida la moglie. - Gli ospiti aspettano la cena! Se vendessi parole, sarei ricchissima".  

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.