Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 1 mese fa

Secondo voi perché il cinema è stato sempre più orientato a sinistra, politicamente parlando?

Non è un controsenso, visto che comunque la settima arte è anche e soprattutto una macchina per far soldi, un'industria, in cui si investono e si guadagnano milioni e viene gestita da privati e/o industriali?

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Ormai non si può esprimere più la propria opinione grazie alla sinistra

  • ?
    Lv 5
    1 mese fa

    Tutte le arti sono macchine per far soldi, industrie dove si investono e si guadagnano milioni. Il mercato discografico secondo te cos'è? e l'editoria? Persino le arti figurative come pittura e scultura sono industria. Tutto è industria, eppure ciò non ha mai negato a tantissimi artisti di sinistra (di tutte queste diverse forme artistiche) di potersi liberamente esprimere, quindi il tuo ragionamento non ha senso.

    Detto ciò non credo proprio che il cinema sia stato politicamente parlando più orientato a sinistra, ci sono stati tanti registi di sinistra quanti quelli destra. 

    Forse è vero in Italia, dove quasi tutti erano di sinistra, ma di sicuro non lo è stato in generale.

  • Goku98
    Lv 6
    1 mese fa

    L'intera produzione hollywoodiana non è certo appannaggio di produttori di sinistra(tieni conto che le categorie politiche statunitensi sono diverse da quelle europee) certamente il connubio con la militanza politica di sinistra ha segnato forremnte il cinema italiano primorepubblicano, con importanti eccezioni(rossellini era antifascista, ma non schieratissimo politicamente, antonioni sebbe andare oltre il neorealismo ritagliandosi un suo spazio anche dal punto di vista ideologico, certo ovviamente il cinema di denuncia (penso ai film sul dualismo nord-sud di rosi) ha preso una marcata connatazione political, su questo non c'è dubbio.... 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Infatti di solito i blockbusters nel mondo è raro che siano di sinistra, sia in America sia in Europa. Insomma, non mi sembra che i cinepanettoni siano di sinistra...

    Quello che dici è vero per le produzioni indipendenti.

    In ogni caso, per i prodotti di target "medio" (tanto per fare un esempio, i film di Virzì, della Archibugi o di Muccino, che di sicuro non sono destraioli ma blandamente orientati a sinistra anche se neppure "rivoluzionari"), penso sia un fattore generazionale. I baby boomers sono prevalentissimamente di sinistra, e lo sono stati soprattutto in giovane età, visto che sono quelli cresciuti nell'atmosfera politica del 68 e del 77 (anche se non sempre lo hanno fatto personalmente).

    La "generazione silente" che l'ha preceduta invece era più moderata nelle sue posizioni, ed in un certo senso lo è stata pure la X, che è stata figlia prevalentemente della "silent".

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    devono vendere ai dementi che sono la maggioranza.

  • 1 mese fa

    secondo me un prodotto artistico va sempre separato da chi l'ho ha realizzato prendiamo in considerazione la cinematografia italiana di qualità, con registi come Fellini e Monicelli, è vero che hanno trattato certi temi con una visione di sinistra, ma sfido una persona di destra (e per favore, non confondiamo la destra con l'estrema destra, è ignoranza politica fare un frullato delle due posizioni) a guardare un film come la grande guerra, se mi viene a dire che quello è un film solo per gente di sinistra, allora significa che io ne ho visto un'altro

    il finale parla da solo, quel film è per tutti

  • Anonimo
    1 mese fa

    Sono sempre stato di centrodestra.

    SHEEPSHEAD

  • Anonimo
    1 mese fa

    Perché è cosa normale essere di sinistra, mentre è anormale essere un fascista destronzo di mèrda.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Perché la sinistra ovunque si infiltra mette il proprio monopolio e deve comandare solo lei.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.