Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Perché si dice sempre che se Dio punisce gli atei "solo" perché non credono allora è ingiusto?

Sento spesso dire "se Dio è giusto perché punisce delle persone solo perché non credono?".

Innanzitutto bisogna dire che ci sarà una battaglia, la battaglia di Armagheddon, tra il bene e il male e tutti quelli che non si salvano si uniranno a Satana per tentare di rovesciare Dio. Quindi laquestione non è solo non credere ma essere nemici di Dio. 

Poi va detto che in realtà i valori degli atei sono antitetici ai valori cristiani, quindi si oppongono a Dio e gli sono nemici. Se anche Dio scendesse sullaterra lo considererebbero ingiusto o crederebvero in altri dèi, un pò come ai tempi di Israele quando Dio era in mezzo a loro e sapevano che c' erano ma disobbedivano. 

Quello che impedisce di credede agli atei non è che non sanno se c'è Dio e non trovano le prove, ma che Dio lo considerano ingiusto. I valori cristiani li disprezzano, sennò sarebbe facile credere. 

In fine va detto che chi non crede ha un ostilità inconscia verso Dio, infatti molti da bambini credevano ma poi hanno cominciato a considerare Dio ingiusto. Le obiezioni degli atei a Dio più che provare qualcosa sono spesso delle accuse a Dio, del tipo "se Dio è giusto allora perché è contro l' omosessualità?", segno che il problema per loro non è se Dio esiste o no ma che lo considerano ingiusto. Quindi anche se scendesse in terra sarebvero contro di lui, come facevano i farisei che nonostante vedevano i miracoli di Gesù non ci credevano. 

Cosa ne pensate? 

Aggiornamento:

Anonimo che ha parlato di Ragnarok: se Dio scendesse in terra potresti credere ai demoni che ti dicono che Dio c'è ma esistono anche altri dèi. O potresti credere a Satana che si spaccia per Dio e accusaDio di essere falso.

Supponiamo scendano in terra due esseri, entrambi dicono di essere Dio e che l'altro è Satana, uno dice che l' omosessualità e il sesso prematrimoniale sono giusti e l' altro no. Aquale dei due crederesti? 

Aggiornamento 2:

Sicuramente da buon ateo crederesti a quello che dice che l' omosessualità e il sesso prematrimoniale sono giusti, e infatti quello che dice queste cose non è Dio ma Satana che si spaccia per Dio.

Considerato che ci sono un infinità di altri demoni e angeli, potresti credere migliaia di cose diverse da quelle che dice Dio. Potresti credere che Dio è solo la principale di tante divinità minori, potresti credere ai demoni che sostengono di essere dèi, potresti credere che Satana è vittima di Dio. 

Aggiornamento 3:

Considerato che i tuoi valori sono quelli ateo/liberali (omosessualità e sesso prematrimoniali giusti, masturbazione giusta, e altre cose) chi ti dice che tu, messo di fronte a tutte le schiere composte daDio e dagli angeli, e dai demoni e Satana, tu creda che Dio abbia ragione e non tutti gli altri migliaia di esseri spirituali? Se i tuoi valori sono diversi da quelli del cristianesimo, cosa ti fa pensare che una volta saputo che c'è Dio lo seguirai? 

Aggiornamento 4:

Settembre le tue sono le solite mistificazioni degli atei: sostenere che io non esco di casa per attaccarmi, mettermi in bocca parole che non ho mai detto cioè che gli atei non hanno valori (hanno valori ma diversi da quelli cristiani). 

Dove io avrei detto che le cose brutte capitano solo ai non credenti e che Dio sta punendo la tua amuca cristiana? Se tu fossi veramente interessato a capire, il fatto di aver frainteso tutto ti dovrebbe come minimo far scattare un campanello di allarme. 

Aggiornamento 5:

Angelo di Dio io parlavo dell' inferno, non di una punizione terrena. Ora capisco che anche Settembre ha capito come te. 

5 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    penso che dovresti uscire di casa e parlare con persone vere (sempre se non sei un troll, in questo caso sei stra-divertente)

    non puoi sul serio credere che un ateo non abbia valori (cristiani o meno) possono esserci atei "cattivi" come atei molto buoni, come ci sono cristiani molto buoni come "cattivi".

    inoltre non mi sembra che le cose brutte capitino solo ai non credenti, ho un'amica estremamente credente e praticante, una bravissima ragazza ma che purtroppo ha svariati problemi di salute che non le permettono una vita piena quindi, perchè secondo la tua teoria dio la sta punendo? perchè fa troppo volontariato? perchè è troppo gentile ed educata?

  • Anonimo
    1 mese fa

    Prima di tutto, nessun ateo è contro il tuo dio, non avrebbe senso prendersela con nulla assoluto. 

    Seconda cosa, la battaglia di cui parla veniva narrata in altri modi anche nella mitologia norrena, il Ragnarok. Questo fa capire molte cose.

    Poi, tralasciando per un attimo il fatto che nel mondo reale (quello degli atei) non esiste alcun dio, perché mai non dovrei crederci se dovesse scendere sulla Terra per mostrarsi in carne ed ossa? Se dimostra di essere dio, è più facile crederci.

    " I valori cristiani", AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH.

    -

    Qui dentro è pieno di analfabeti, il nome l'ho scritto sotto.

    Immagino tu ti aspetti che ti dica che sceglierei quello a favore, perché nel vostro piccolo cervello atrofizzato siete convinti che il vostro dio ne sia contro, nonostante nessuno l'abbia mai confermato.

    Io credo a quello che voglio che crede IO, nessun dio inferiore può niente contro di me.

    -

    E chi ha mai detto che lo seguirei? Non ho bisogno di seguire qualcuno che non può stare al mio livello.

    Se a te non piace masturbarti, è un problema tuo. Agli atei la Natura ha dato qualcosa che da piacere, se il tuo di l'ha dato a te per motivi stupidi, è un altro discorso.

    Fonte/i: Paolo Bitta
  • Anonimo
    1 mese fa

    @Maymoon …

    Perché cerchi di convincere la stupida gente ad approvare il tuo punto di vista? Non ti basta sapere di avere dalla tua parte nientepopodimeno che l’onnisciente dio?

    Guarda che quella divina approvazione non è mica una stupidata, dunque tu dovresti essere più che soddisfatto nel sapere che ogni tuo pensiero è condiviso da quell’onnisciente essere.

    ═══════════════════════════════

    Tanto per ripetermi.

    ═══════════════════════════════

    I religiosi (il 90% degli uomini) non vedono esseri inesistenti e dunque non sono pazzi! E d'altronde sarebbe molto-molto strano se il 90% della popolazione umana fosse pazza!

    No, più semplicemente i religiosi non hanno maturato il senso dell'autocritica e dunque venerano il loro stesso intendere … un intendere che è manipolato dalle autorità della loro nazione.

    Cioè mentre gli antichi egizi veneravano il materialistico fiume Nilo, allo stesso modo gli attuali cristiani venerano il loro stesso materialistico intendere.

    Aggiungerei che pure i non credenti venerano il loro intendere, solo che anziché chiamarlo "Dio" … i non credenti lo chiamano “Scienza”.

    Qua https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20... io spiego che esisterebbe un ateismo diverso che ─ anziché NON CREDERE in nessuna divinità ─ NON DIVINIZZEREBBE nessun oggetto reale.

    A tale mia considerazione un Anonimo mi risponde così …

    << L’ateo non crede all’esistenza di una qualsiasi divinità, punto e basta.

    […] Antonio Scalzo, TU HAI LA VISIONE DEL DIO NILO O DI QUALSIASI ALTRO DIO, CHE AVEVA IL POPOLINO IGNORANTE, NON I SAGGI E DOTTI, per gli egizi, nella tradizione eliopolitana, c’è una bella differenza fra vedere il Nilo come Dio e vedere il Nilo come “emanazione” ( il temine esatto mi sfugge, ma sono abbastanza stanco oggi) della divinità

    […] IL CREDERE IN UNA DIVINITÀ TI PONE NELLA CATEGORIA DEI CREDENTI, IL PORRE IL DENARO, IL CALCIATORE, IL POLITICO, ECCETERA, in cima alle tue priorità, no.

    Non è che sostituendo Dio con il denaro si diventi teista, non ti fa diventare un credente in un’entità metafisica, appunto nell’Essere, ma TI PONE NELLA CATEGORIA DEI MATERIALISTI MALATI >>

    Al che io gli faccio notare che quelle sue parole significavano che la RELIGIONE EGIZIA sarebbe un falso storico: come si può parlare della religione di un popolo … se a crederci era solo lo 0,1% della popolazione (i SAGGI e DOTTI) ???

    Inoltre, stando sempre a quelle sue parole, gli egizi appartenenti al POPOLINO IGNORANTE sarebbero stati dei MATERIALISTI MALATI, poiché sprovvisti del giusto minimo di cultura religiosa.

    E quindi concludevo con questa domanda: << ma quando mai ─ per credere in una religione ─ è servita una enorme quantitativo di SAGGEZZA e soprattutto tanto-tanto DOTTORATO???? >>

    A questo punto l'Anonimo tira fuori tutto il suo essere plagiato e … << Dove ho scritto che essere ignoranti, nella religione che si segue, vuol dire essere materialisti? Oppure te lo sei inventato? No, fai delle associazioni senza che ci sia un collegamento. Essere religiosi e ignoranti non vuol dire essere materialisti.

    A+B non vuol dire che dia C, è logica di primo ordine. Antonio, ricomincia a studiare italiano, forse poi capirai cosa scrivo, e soprattutto comincia a studiare le basi delle religioni >>

    ______________________________

    Fonte/i: «C’è una fondamentale differenza tra la religione - che è basata sulla AUTORITÀ - e la scienza … quest'ultima è basata sulla OSSERVAZIONE e sul RAGIONAMENTO!» (Stephen Hawking)
  • ?
    Lv 7
    1 mese fa

    Come fa un essere inesistente a punire gli atei?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 4
    1 mese fa

    Ho sempre preso il concetto di ateismo per il senso etimologico del termine ovvero [dal lat. tardo atheus, atheos, gr. ἄϑεος, comp. di ἀ- priv. e ϑεός «dio»], semplicemente non credo nell'esistenza di dio, seppure molti ma non tutti dei miei valori coincidono con la sua dottrina.

    Credo che con più di 4,6 mln di anni senza scienza e pensiero analitico l'uomo possa aver mal interpretato molti fenomeni e che abbia sempre puntato al comando sugli altri quindi data l'instabilità delle prove non ci credo, credo che dio sia l'io, la forza interiore e la capacità di dare, crescere e migliorarsi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.