Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

potete inventarmi una storia con queste traccie?

le traccie sono: in un villaggio

- era il crepuscolo

- ovunque nelle case e nei cascinali si accendevano lumi

- tutto sembrava tranquillo e pieno di pace

- si sapeva che non era così

- era una serata meravigliosa

- una casa era buia e silenziosa 

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Il villaggio di Rutterdam era abitato da scoreggiatori e ruttatori professionisti, perfino le donne erano brave in questo. Di solito al crepuscolo accendevano i lumi nelle case seguendo un algoritmo prestabilito in base al calendario lunare, emettendo dei fragorosi peti ad ogni accensione, mentre nelle cascine allo stesso modo, seguendo il calendario solare, emettevano roboanti ruttoni. A parte le deflagrazioni maleodoranti, tutto era tranquilo e pacifico, e le serate si susseguivano una più meravigliosa dell altra. A Nord del villaggio vi era una casetta dai colori più cupi, in una zona poco frequentata, quasi fuori dal muro di cinta, e da lì solo il canto del gufo e dell upupa, in un mare di silenzio. Il sindaco del villaggio, che da tempo avrebbe dovuto redarguire l oscuro abitante della casetta, per non rispettare le tradizioni meteoritiche, aveva anch esso paura anche solo di avvicinarsi. Finchè una sera buia di luna nera, un vicino un pò guardone, si mise di vedetta dal balcone con un binocolo ad infrarossi e vide dalla finestra strani movimenti: Guerriera lo stava prendendo in cúlo da uno scimpanzè! Eccitato il vicino, di nome Morgan, scese e si avvicinò a quella casetta, a cázzo dritto, pronto ad entrare. E cosí, fece, ruzzolando dentro da una finestra. Dentro era nero come la pece, salì a tentoni le scale, si avvicinò ai muggiti goduriosi di Guerry, schiuse la porta della stanza da letto, e la vide a capra con un membro di 30 cm che la stantuffava in profonditá nella vulva, fino a sollecitare l utero, ormai in fiamme. Morgan si avvicinò col cázzo in mano e lo infilò di potenza in bocca a Guerry, che cominciò a sukárlo avidamente. Ma quando i primi fiotti di sburro fresco, stavano zampillando sulle tonsille di Guerry, un enorme gorilla con uno scatto di reni sfondò il cúlo di Morgan con una belva da 40 cm, impalandolo a sangue. Così Morgan al termine della sua ultima sbòrrata cadde a terra morto in un lago di sangue misto mérda.

    Fine.

    Fonte/i: Il mio cázzone
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.