Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Ragazzi ho una domanda: un peccatore che muore all'improvviso e non è in grado di ricevere l'estrema unzione, è condannato all'inferno? ?

7 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Ma tu credi che l'estrema unzione possa risolvere il problema? Si potrà avere il perdono dei peccati ed il favore di Dio solo con l'estrema unzione? Cosa ci vuole per ottenere il perdono dei peccati? Se una persona ti fa una grande offesa, cosa vorresti che faccia affinché tu lo perdoni? Sicuramente ti aspetti che venga a chiederti scusa e che lo faccia con sincerità. Magari dicendoti che ha sbagliato, dimostrandosi pure pentito di quello che ha fatto. Non è vero? Ma questo non è un gesto che potrà farlo quando sta su un letto in punto di morte, e magari con la paura che Dio lo punisca. Non sarebbe una dimostrazione di sincerità, lo dovrebbe fare molto prima quando sta ancora bene e potrà venire da te. La stessa cosa vale per Dio. 

    Chiunque commette peccato può chiederle perdono a Dio, ammettendo che ha sbagliato e promettendo di non farlo più. In pratica dimostrando vero pentimento. A cosa servirebbe se lo farebbe qualcun altro al posto suo, quando sta per morire? Da cosa si capirebbe che il peccatore è pentito e chiede perdono, se non è più in grado di farlo personalmente? La Bibbia insegna che tutti possono avere il perdono da Dio, se si pentono e si convertono. Vedi la scrittura di Atti 3:19 cliccando sul link che segue: 

    https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/bibbia/b...

    Per una trattazione più dettagliata ti invito a leggere questo articolo:

    https://www.jw.org/it/biblioteca-digitale/riviste/...

  • 2 mesi fa

    Romani 6:7 dice: “Chi è morto è stato assolto dal suo peccato”.

  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    Se si accetta ciò che affermano le Sacre Scritture, considerate la fonte del Credo dei Cristiani, alla morte non dovrebbe esserci né un premio né tantomeno una condanna.

    L'apostolo Paolo sembrerebbe molto chiaro nelle sue affermazioni:

    C.E.I. 2008

    Romani 6:7 Infatti chi è morto, è liberato dal peccato.

    Romani 6:23 Perché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.

    vedi:

    Romani 6:7 e 23 https://www.bibbiaedu.it/CEI2008/nt/Rm/6/

    Romani 6:7 https://biblehub.com/multi/romans/6-7.htm

    Romani 6:23 https://biblehub.com/multi/romans/6-23.htm

    La semplice considerazione che si potrebbe fare è: "Se si commette un reato che prevede una pena, e la pena viene comminata e scontata, potrebbe avere senso condannare di nuovo"? 

    Se la pena del peccato è la morte (https://www.bibbiaedu.it/CEI2008/at/Gen/2/ Genesi 2:16, 17) quando uno muore dovrebbe aver già scontato la sua pena e, se così fosse, sorgerebbe una semplice domanda: «perché l'inferno e l'unzione degli infermi»?

    p.s. "la vita eterna in Cristo Gesù" di Romani 23 è un altro discorso che ricade nella credenza o meno della risurrezione e in che modo dovrebbe avvenire.

    ziopino

  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    L'inferno, inteso come luogo di tormento eterno per le 'anime' malvage, NON ESISTE! Dio ha messo davanti a noi due strade: una porta alla vita eterna, la seconda alla distruzione eterna o totale inesistenza. (Deuteronomio 30:19, 20) Tutto dipende dal nostro comportamento e dalle scelte che facciamo durante la nostra vita.

  • 2 mesi fa

    La dottrina di un inferno di fuoco dove Dio tormenta le anime dei morti, oltre ad essere totalmente in contrasto con la personalità di Dio (1 Giovanni 4:8), non trova assolutamente riscontro nelle Sacre Scritture, che non parlano MAI di un luogo dove Dio tormenta i morti. 

    https://www.jw.org/it/cosa-dice-la-Bibbia/domande/...

    https://www.jw.org/it/cosa-dice-la-Bibbia/domande/...

    Se vuoi saperne di più in merito a ciò che dice la Bibbia ti invito a compilare questo form per essere contattato gratuitamente da un Testimone di Geova: https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/chiedi-di...

    Fonte/i: jw.org
  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    sì, deve passare l'eternità nel fuoco, con ogni altro male e senza alcun bene.

  • 2 mesi fa

    L'Estrema Unzione non si chiama più così, ma si chiama Unzione degli Infermi e non cancella peccati.

    Per quello c'è il Sacramento della Riconciliazione.

    La Chiesa cattolica insegna che un peccatore che si penta sinceramente (non per paura dell'inferno, ma per dolore di aver offeso Dio) e faccia fermo proposito di confessarsi se gli sarà possibile, non va all'inferno anche se colto dalla morte.

    Insegna anche che il Sacerdote che sopravviene subito dopo l'evento ed era a conoscenza della volontà del defunto di pentirsi sinceramente, può assolverlo "in articulo mortis".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.