Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

? ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 mese fa

Ma l'africa é un paese così rovinato solo a causa del colonialismo, o per altre ragioni?? ?

15 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    L'Africa, ed in particolare l'Africa nera prima dell'arrivo dei bianchi, era ancora all'età della pietra.  Consideriamo quanti millenni sono stati necessari agli europei per passare dalla civiltà della pietra alla nostra civiltà, e vedremo subito perché l'Africa si trovi nelle condizioni attuali.   Non basta avere la disponibilità della tecnologia per uscire da condizioni di sottosviluppo:  l'africano con telefono cellulare è pur sempre un individuo i cui antenati, 200 anni fa, vivevano nell'età della pietra.  Anche con un telefono cellulare in mano, una scimmia rimane una scimmia, ed un semianalfabeta rimane un semianalfabeta, come ben si vede osservando anche alcuni giovani italiani.

  • 1 mese fa

    L'africa ha avuto grandi civilta, cartaginesi, egizi.

  • 1 mese fa

    L'Africa è un continente sfortunato sotto il clima, e sotto la politica, ma buona parte degli Africani non fanno niente, non hanno fatto niente e non faranno niente per riprendersi. 

    Purtroppo sono stati pochi gli Africani che hanno cercato di fare qualcosa

  • Anonimo
    1 mese fa

    principalmente in africa nessuno ha voglia di fare un bel niente

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    L'Africa è un continente. In primo luogo occorre distinguere tra Africa settentrionale, mediterranea, e Africa subsahariana. La prima è stata sede di grandi imperi e civiltà: Egizi e Kushiti lungo il corso del fiume Nilo, i Cartaginesi... La seconda ha dovuto aspettare secoli, prima di assistere alla fondazione di imperi nella regione dei fiumi Niger e Senegal: impero del Ghana, impero del Mali, Songhai, impero di Kanem-Bornu nella zona del lago Ciad, eccetera. L'Età del Ferro, nell'Africa subsahariana, è iniziata intorno al IX - X secolo d.C., dopo l'unificazione dell'Africa settentrionale sotto il dominio islamico e la costituzione di un reticolo di rotte carovaniere transahariane che partivano da Fez, Meknès, Sigilmassa e arrivavano fino a Timbuctù, per scambiare sale e tessuti con polvere d'oro, schiavi, avorio e altre merci pregiate. L'Africa subsahariana, a parte l'Etiopia, è stata una terra disgraziata per molti motivi: malattie tropicali endemiche (malaria, febbre gialla, malattia del sonno eccetera) che non lasciavano scampo; carestie; guerre intertribali; razzie; superstizione dilagante; ignoranza. Prima dell'arrivo dei colonizzatori europei, gli Africani non avevano costruito assolutamente nulla di significativo e non avevano dato alcun contributo alla civiltà europea e occidentale, se non attraverso la tratta transatlantica degli schiavi neri che venivano acquistati e deportati nelle piantagioni di canna da zucchero, caffè, cotone, tabacco o nelle miniere d'oro e d'argento presenti in Brasile, negli attuali Stati Uniti d'America, nei Caraibi (Cuba, Haiti, Barbados, Giamaica), nel Messico. Gli Europei si limitavano a comprare gli schiavi africani resi tali dalle guerre intertribali di quel continente. Solo intorno agli ultimi decenni del XIX secolo, i progressi della scienza medica e della tecnologia hanno permesso agli Europei di addentrarsi senza rischi per la salute nelle regioni interne dell'Africa equatoriale e orientale superando gli ostacoli geografici (montagne, deserti, paludi, savana, foreste pluviali). Grazie alle cannoniere a vapore, alle mitragliatrici, ai fucili a ripetizione e a retrocarica, Britannici, Francesi, Belgi, Tedeschi hanno avuto ragione delle feroci resistenze indigene contro la colonizzazione, e hanno iniziato a sfruttare le enormi risorse minerarie dell'Africa. Accanto alle atrocità coloniali, però, gli Europei hanno costruito nel Continente Nero infrastrutture prima inesistenti: strade, linee ferroviarie, telegrafiche, telefoniche, elettriche, ponti, porti, aeroporti, ospedali, lebbrosari, dispensari, ambulatori, scuole, università, uffici postali, pozzi, acquedotti, impianti d'irrigazione. Il colonialismo europeo, in Africa, è finito negli anni Sessanta del XX secolo. Adesso siamo nel 2021. Gli Stati africani sono indipendenti da sessant'anni. Fa' un po' tu. Ripeto, il colonialismo europeo in Africa è durato dal 1880 circa fino al 1960 circa, ossia ottant'anni, non cinquecento anni.              

  • ?
    Lv 7
    1 mese fa

    Ci sono cose poco chiare, che nessuno spiega.

    Secondo le diffuse e piuttosto recenti teorie, la specie umana ha origine in quello che oggi è il continente africano.

    La pelle è scura, per proteggere dai raggi del sole.

    Tutti primitivi, tutti allo stesso livello.

    Alcune tribù partono verso Nord.  

    Arrivano in terre ghiacciate, freddo terribile e, per adattarsi, assorbire meglio i raggi solare ed il loro calore, questi primitivi cambiano il colore della pelle, che diventa bianca.

    Fin qui, a parte il fatto che quelli a Nord sono bianchi e queli a Sud neri, sono tutti primitivi uguali ed hanno tutti una vita durissima.

    Non è facile vivere nella savana, ma non lo è nemmeno in una terra coperta di ghiaccio 10 mesi l' anno.

    Passano i secoli, quelli del Nord hanno costruito città, imperi, mezzi di trasporto, armi... tornano a vedere com'è la situazione e trovano quelli del Sud nelle stesse identiche condizioni di come li avevano lasciati millenni prima.

    Seduti per terra con l' osso in testa e mangiare pulci dai capelli dei bambini.

    Approfittano della situazione, praticamente non trovano nessun tipo di resistenza e si impossessano di risorse del territorio su cui quelli erano seduti da millenni e non sapevano nemmeno di averle sotto le chiappe.

    La colonizzazione è sicuramente un fenomeno dovuto al naturale istinto predatorio dell' uomo, ma eticamente deplorevole, però perchè, essendo partiti tutti da un' origine comune, solo quelli del Nord si sono evoluti???

    A parti invertite, potevano essere i neri a salire su e colonizzare il Nord, come mai non è accaduto?

    Se quelli del Nord si sono adattati al punto di cambiare il colore della pelle, perchè nn si può accettare che ci sia stata anche un' evoluzione della mente?

    Se invece non c'è stata e siamo tutti intelligenti uguali, come si spiega che non si sia verificato nessun progresso presso le tribù africane e che ogni tipo di tecnologia che oggi possiedono gli è arrivata proprio dai colonizzatori?

    Se fosse per loro, non avrebbero l' energia elettrica!

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • casomai è il contrario, i paesi più sviluppati sono quelli che hanno avuto una colonizzazione più intensa... sudafrica ad esempio.

  • Beavis
    Lv 7
    1 mese fa

    Una persona che voglia migliorarsi e "guarire" se si rende conto di avere un problema non dà tutte le colpe agli altri che sono brutti e cattivi e ce l'hanno tutti con te. Si guarda allo specchio, si rimbocca le maniche e comincia a lavorare su se stesso, giorno dopo giorno cerca di migliorare e superare il problema.

    Stessa cosa vale per l'Africa...

    (Considera che prima del colonialismo erano all'età della pietra...)

  • Anonimo
    1 mese fa

    figurati, quello che hanno e grazie al arrivo degli europei in africa, altrimenti sarebbero ancora con archi e frecce, l'unica cosa che gli africani sono riusciti a creare è aids, e vero molti africani sono morti a causa dei bianchi in generale che li sfruttavano e li sfruttano ancora oggi, però non si può neanche negare che in molte parti in africa la vita è leggermente migliorata con l'arrivo dei colonizzatori bianchi, senza un pò della nostra tecnologa, a quest' ora mezza africa creperebbe di fame, malattie e sarebbe priva di tecnologie.

  • 1 mese fa

    oltre al colonialismo anche la siccità la rovina un pò

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.